Sezione CronologiaIL CATALOGO
Motore di ricerca Ricerca Rapida
Motore di ricerca Area Clienti

Carrello

Il carrello è vuoto.

Clicca su
per aggiungere libri

Memoria del Tempo

click per ingrandire L001159 aggiungi al carrello
Da Dante a Berenson. Sette secoli tra parole e immagini
Omaggio a Lucia Battaglia Ricci, 2018
a cura di Chiara Balbarini - Anna Pegoretti
Memoria del Tempo n. 59
pp. 288, ill. col. e bn, ISBN 978-88-9350-013-5    € 32.00

Il volume, di carattere spiccatamente interdisciplinare, raccoglie tredici saggi incentrati sull’intreccio fra parola e immagine. Da prospettive diverse, si indagano tematiche riguardanti il rapporto tra arti visive e letteratura: dalla potenza icastica della parola dantesca alla ricchezza esegetica e iconografica della prima tradizione di commento alla Commedia; dal rapporto che Leonardo da Vinci – di cui si analizza la poco nota scrittura destrorsa – intrattenne con l’opera e la figura di Dante, fino alla peculiare fortuna critica dei disegni di Sandro Botticelli per il poema negli anni di Bernard Berenson. Oltre l’Alighieri, la prospettiva si allarga per affrontare il rapporto fra ideazione di immagini e fonti testuali fra tardo Medioevo e Rinascimento; la pratica mariniana del “ritratto” in versi; il ruolo che le immagini giocano nella prima Grammatica illustrata dell’italiano pubblicata nel 1898. Arricchisce il volume un contributo sulla formazione del giovane Boccaccio. Temi tutti cari a Lucia Battaglia Ricci, alla quale il volume è offerto.

Premessa delle curatrici - Marcello Ciccuto, Il canto di Omero, che «sovra li altri com’aquila vola» - Corrado Bologna, “Ars poetica” e artista nella «Commedia» dantesca (e dintorni) - Alberto Casadei, Forme dell’“inventio” nel finale del «Paradiso»: qualche appunto sul trentesimo canto - Marco Collareta, Memoria scritturale e contesto narrativo nell’invettiva di Dante contro Firenze - Fabrizio Franceschini, Guido da Pisa, l’«Epistola a Cangrande» e i primi “accessus” a Dante - Marco Santagata, L’apprendista mercante. Per la biografia del giovane Boccaccio - Chiara Balbarini, «Fac al piue pietoxo modo che say». Originalità e canone iconografico nella visualizzazione di testi devozionali e liturgici - Gigetta Dalli Regoli, Fiorenza, “urbium flos”. Il contributo di Sandro Botticelli e di Piero di Cosimo - Marco Cursi, Da sinistra a destra: la “seconda scrittura” di Leonardo - Anna Pegoretti, Leonardo e Dante: appunti per una ricerca inevitabile - Maria Cristina Cabani, Il Tasso del Marino: dal ritratto all’autoritratto - Roberta Cella, La «Grammatichetta illustrata» di Giulio Orsat Ponard (1898) - Lino Pertile, I disegni di Botticelli per la «Commedia» da Bernard Berenson a Yukio Yashiro