Sezione CronologiaIL CATALOGO
Motore di ricerca Ricerca Rapida
Motore di ricerca Area Clienti

Carrello

Il carrello è vuoto.

Clicca su
per aggiungere libri

L’Interprete

click per ingrandire L202098 aggiungi al carrello
Mirabile, Andrea
Scrivere la pittura
La 'funzione Longhi' nella letteratura italiana, 2009
L’Interprete n. 98
pp. 176, ISBN 978-88-8063-618-2    € 18.00

E' possibile scaricare questo volume in versione PDF, a pagamento,
tramite Casalini Libri Digital Division


L’influenza di Roberto Longhi (Alba, 1890 - Firenze, 1970) il più grande storico dell’arte italiano del ventesimo secolo, si estende al di là della disciplina di cui è stato maestro. La sua scrittura sontuosa, ora arcaizzante ora avanguardista, ermetica o vernacolare, ha sedotto alcuni tra i maggiori autori del dopoguerra. Banti, Pasolini e Testori, così come Arbasino, Bassani, Bertolucci, e tanti altri allievi o collaboratori del geniale critico, hanno spesso seguito e praticato la teoria longhiana delle «equivalenze verbali». Si tratta del tentativo di riprodurre verbalmente l’opera figurativa, attraverso una trascrizione che si sforzi di imitarne le forme, e di farne intuire le suggestioni. Dopo il rilevamento nel Novecento italiano di una ‘funzione Gadda’, per la letteratura, e di una ‘funzione Contini’ per la critica, è forse il momento di individuare una ‘funzione Longhi’, la quale ha tra i suoi contrassegni la commistione dei generi e delle poetiche, quindi la creazione di un’esperienza estetica ibrida, consapevolmente metaletteraria.

Andrea Mirabile (Lodi, 1975) dopo aver conseguito il Dottorato di Ricerca presso l’Università degli Studi di Milano e il PhD nella University of North Carolina at Chapel Hill, ha insegnato italiano e francese in alcune università statunitensi ed è ora Assistant Professor alla Vanderbilt University di Nashville, Tennessee. Il suo primo libro – Le strutture e la storia (Milano, LED, 2006) – ripercorre lo sviluppo della semiotica in Italia. Si interessa in particolare di letteratura del Novecento, teoria letteraria, arti visive.