Sezione CronologiaIL CATALOGO
Motore di ricerca Ricerca Rapida
Motore di ricerca Area Clienti

Carrello

Catalogo Longo - Storia

Pagina 9

L016124 aggiungi al carrello
Militari ravennati caduti nella Guerra Nazionale 1915-1918
Albo d'Oro, 2015
Storia
pp. 344, ISBN 978-88-8063-815-5    € 20.00

E' possibile scaricare questo volume in versione PDF, a pagamento,
tramite Casalini Libri Digital Division



...vedi scheda


L016134 aggiungi al carrello
Colonie per l'infanzia nel ventennio fascista
Un progetto di pedagogia del regime, 2018
a cura di Roberta Mira - Simona Salustri
Storia
pp. 188, 16 ill. bn, ISBN 9788893500265    € 20.00
...vedi scheda


L016040 aggiungi al carrello
Missiroli, Anna
I mulini di Ravenna nell'età moderna, 1998
Storia
pp. 184, 16 ill. bn., ISBN 978-88-8063-162-0    € 20.00
...vedi scheda


L016075    ESAURITO
Edicole devozionali nel territorio ravennate
Comuni di Alfonsine, Bagnacavallo, Ravenna e Russi, 2004
a cura di Emanuele Morigi - Benedetta Venturi
Storia
pp. 244, 335 ill., ISBN 88-8063-426-7    € 20.00
...vedi scheda


L016088 aggiungi al carrello
Le passioni di Lea
Storia di un incontro ravennate, 2006
a cura di Piera Nobili - Maria Paola Patuelli - Serena Simoni
Storia
pp. 148, 16 ill. colore, ISBN 978-88-8063-502-4    € 15.00

E' possibile scaricare questo volume in versione PDF, a pagamento,
tramite Casalini Libri Digital Division


Come nasce un libro, di Piera Nobili, Maria Paola Patuelli, Serena Simoni - Prima Parte: Parole e scritture (a.a. 2003/2004). «Parole»: Maria Paola Patuelli, Il desiderio dissidente e la politica dell’autocoscienza negli anni Settanta - Serena Simoni, Il sogno d’amore. Lea Melandri e Frida Kahlo - Piera Nobili, La scrittura d’esperienza. «Scritture soggettive»: Ardea Bustacchini, Riflessioni - Ornella Domenicali, Qualche libero pensiero - Laura Gambi, I graffiti di Lea - Danila Indirli, A partire da Lea Melandri - Isabella Milanese, Lea Melandri e dintorni - Maria Clara Schiffrer, La mia nascita e una lettera: labirinti e sorprese della scrittura. «Lea»: Lea Melandri, Il sogno d’amore e la scrittura. Seconda Parte: Parole e scritture (a.a. 2004/2005). «Parole»: Lea Melandri, Gli andirivieni della scrittura. «Scritture»: Silvia Golfera, Memoria e memorie - Laura Montanari, Alla luce di... «Lea»: Lea Melandri, Ritornare a casa.

...vedi scheda


L016128 aggiungi al carrello
Ottolenghi, Guido
Abbiate fede nella Romagna
Valori e riflessioni di un confindustriale di provincia, 2016
Storia
pp. 192, 32 ill. a colori, ISBN 978-88-8063-839-1    € 18.00

E' possibile scaricare questo volume in versione PDF, a pagamento,
tramite Casalini Libri Digital Division

...vedi scheda


L016027    ESAURITO
Pancino, Claudia
Conselice di Romagna
L'infelice situazione 1084-1810, 1995
Storia
pp. 232, ISBN 88-8063-037-7    € 16.00
...vedi scheda


L016055 aggiungi al carrello
Pancino, Claudia
Conselice nell'Ottocento
Giogo di risaie e vocazioni urbane, 2000
Storia
pp. 234, 24 ill. bn., 10 col.    € 16.00
...vedi scheda


L016112 aggiungi al carrello
Pasi, Romano
I medici e la cultura medica a Ravenna
Dall'età romana a quella contemporanea, 2011
Storia
pp. 576, 67 ill. col. e bn, ISBN 978-88-8063-682-3    € 30.00

E' possibile scaricare questo volume in versione PDF, a pagamento,
tramite Casalini Libri Digital Division

...vedi scheda


L016092 aggiungi al carrello
Pasi, Romano
La millenaria storia ospedaliera di Ravenna, 2006
Storia
pp. 864, 86 ill. col. e bn, ISBN 9788880635208    € 35.00

Ravenna ha una storia ospedaliera antica, ricca e complessa. Già nella flotta e nell’esercito romani di stanza a Classe vi erano medici per la cura dei soldati e, negli accampamenti, speciali spazi adibiti a ospedale. Nel Liber Pontificalis di Andrea Agnello sono infatti ricordati un Vicus salutaris e un Vicus Leprosum. E i documenti citano, sin dal decimo secolo, il monastero di S. Maria in Xenodochio (gli Xenodochia erano ricoveri per i confratelli malati, per gli stranieri o per coloro che chiedevano cure). Sin dall’antichità, quindi, si è sentita l’esigenza di dare risposta e sollievo ai mali che ci affliggono. E Ravenna non costituisce un’eccezione pur nelle miserevoli condizioni che la città attraversò per secoli dopo la caduta dell’Impero romano.
Ripercorrere le vicende ospedaliere significa esplorare e conoscere un aspetto della storia di una comunità che incide, si può ben dire, sulla vita e il benessere dei suoi membri, seguendo anche il nascere e l’affermarsi di un tessuto di solidarietà e assistenza verso i deboli, i bisognosi e gli infermi.
L’autore, con una ricerca ventennale condotta su un’imponente messe di fonti documentarie, ha ricostruito le vicende delle istituzioni assistenziali e ospedaliere dando ad ognuna, con i dati disponibili, un volto, una storia e seguendole nella loro vita che, per alcune, continua sino ai giorni nostri.
Da questa narrazione emergono i nomi di coloro che, ravennati e non, monaci, ecclesiastici, cittadini, si sono impegnati nell’impresa generosa di dotare la città e di sostenere, non solo con la loro iniziativa ma spesso anche con i loro beni, una organizzazione sanitaria e assistenziale che rispondesse ai bisogni dei suoi cittadini.

...vedi scheda





 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13